Cerca nel blog di Alicebianconiglio8

sabato 3 giugno 2017

Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen


Motivi per leggere uno dei classici più romantici: 


Orgoglio e pregiudizio (Pride and Prejudice) è uno dei più celebri romanzi della scrittrice inglese Jane Austen, pubblicato il 28 gennaio 1813. Nonostante il tempo passato sia tanto, resta uno dei romanzi d'amore più amati di tutti i tempi.

Il primo motivo per cui dovete sicuramente leggere questo libro è proprio questo: come si può non leggere uno dei classici più amati di tutti i tempi.

Il secondo motivo è sicuramente la storia d'amore tra Elizabeth e Darcy, le loro vicissitudini, il loro amore tutt'altro che scontato vi farà battere il cuore.

Il terzo motivo è che ci permette di conoscere il ruolo della donna nell'epoca in cui è ambientato il romanzo. La donna era vista solo come ornamento, doveva conoscere le arti e non era necessario che studiasse. Per l'uomo dell'epoca, la donna non era un essere pensante, ma era solo una bellezza da esibire. La nostra Elizabeth sarà contro corrente e questo sconvolgerà il suo spasimante, non abituato a questo genere di donna.

Il quarto motivo è la trasmissione dei valori al lettore: incita a migliorarsi e a rimanere se stessi.

Il quinto motivo è il sogno: l'amore vince su tutto, sulle classi sociali, sul pettegolezzo, sulla volontà del mondo bigotto dell'epoca.

Il sesto motivo è che ci presenta la società e il modo di vivere e pensare del tempo.




Trama
A Longbourne in Inghilterra vive la signora Bennet con cinque figlie. 
La maggiore Jane è bella e sensibile, la seconda Elisabeth intelligente e spiritosa. 
Presso i Bennet nella lussuosa dimora di Netherfield Park si trasferisce il ricco scapolo Bingley, che s'innamora ricambiato di Jane. Improvvisamente però Bingley ritorna a Londra e rompe ogni rapporto con Jane. 
La rottura fra Jane e Bingley è attribuita da Elisabeth a Darcy, un aristocratico amico di Bingley, che pur attratto da Elisabeth ha sempre guardato con distacco e superiorità la famiglia Bennet di modesta estrazione sociale e con i suoi modi sprezzanti ha suscitato nella fanciulla sentimenti di avversione. Inoltre Wickham, amico di Bingley e delle sorelle minori di Elisabeth, le ha offerto un'immagine negativa di Darcy. 
Elisabeth rifiuta pertanto con sdegno la proposta di matrimonio che Darcy le fa malgrado le riserve nei confronti dei Bennet. 
Passa del tempo e Darcy ha occasione di mostrare a Elisabeth la sua vera natura di aristocratico gentiluomo. 
Quando Elisabeth viene a sapere che la sorella Lydia è fuggita con Wickham, egli l'aiuta a ritrovarla e s'impegna perché i due si sposino. Alla sua seconda proposta di matrimonio Elisabeth non può che acconsentire. Si chiariscono intanto anche i malintesi fra Bingley e Jane e i due si fidanzano con grande felicità della signora Bennet.

Dall'Enciclopedia della Letteratura DeAgostini 

Vero e proprio long-seller, ineccepibile per l'equilibrio della struttura narrativa e lo stile terso e smagliante, ed emblematica della "cristallina precisione" austeniana. Attraverso la storia delle cinque sorelle Bennet e dei loro corteggiatori, lo sguardo acuto della scrittrice, sorretto da un'ironia spietata e sottile, annota e analizza con suprema grazia fatti, incidenti, parole di un microcosmo popolato da struggenti personaggi femminili, sospesi tra l'ipocrisia dell'Inghilterra vittoriana e la voglia di un amore romantico e senza compromessi.
(Newton Compton Editori)

2 commenti:

  1. Mi sono iscritta al tuo blog spero ricambierai :)
    http://goldbeautyyy.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. Grazie mille ^_^ Mi fa piacere seguirti

    RispondiElimina